https://www.centrosantachiara.it/spettacoli/rassegne/teatro-capovolto-bianco
Lo spettacolo a Trento riparte con il Teatro Capovolto: il palco del “Sociale” si rivolge su Piazza Battisti e si apre alla città, offrendo per tutto il periodo estivo una rassegna che proporrà eventi di prosa e di musica. Sperimentato dell’estate del 2020 ecco che diventa un modo per vivere la piazza come una platea.

Quattro appuntamenti, inseriti nella rassegna Teatro Capovolto e Trento Aperta, raccontano come la società sente e vive l’Antropocene.
Attraverso l’empatia dell’arte e il rigore della scienza le persone del pubblico saranno coinvolte in dibattito sui temi collegati all’attuale epoca geologica fortemente condizionata dagli effetti dell’azione umana e sulle sfide che porta con sé.
Gli spettacoli si tengono a Trento in Piazza Cesare Battisti.

Rassegna a cura di MUSE con la direzione artistica di Arditodesìo.

PROGRAMMA
13 luglio alle 21
SECRET LIFE – Vita segreta degli umani
Produzione LST Teatro
di David Byrne
Traduzione Gioia Battista e Alessandro Waldergan
Con Clara Galante, Gianni Poliziani, Francesco Pompilio, Alessandro Waldergan, Enrica Zampetti
Regia Manfredi Rutelli
 
27 luglio alle 21
WALTER i boschi a nord del futuro
Produzione La Piccionaia centro produzione teatrale – Fratelli Dalla Via
di e con Marta Dalla Via Diego Dalla Via e con Elisabetta Granara
direzione tecnica Roberto di Fresco scene e costumi Fratelli Dalla Via maschere Giorgio De Marchi
 
10 agosto alle 21
L’ESTINZIONE DELLA RAZZA UMANA
Produzione Teatro stabile di Torino – teatro nazionale e Associazione Teatrale Autori Vivi
in collaborazione con La Corte Ospitale, centro di residenza Emilia-Romagna
Testo e regia Emanuele Aldrovandi
con Giusto Cucchiarini, Luca Mammoli, Eleonora Giovanardi, Silvia Valsesia, Riccardo Vicardi.
Voce fuori campo di Elio De Capitani.
 
24 agosto alle 21
CAMBIARE IL CLIMA
Produzione Faber Teater
Spettacolo costruito insieme a DIATI – Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture del Politecnico di Torino per Biennale Tecnologia
in scena Marco Andorno e Sebastiano Amadio
con un contributo di Prof. Peter Wadhams
video di Diego Diaz Morales

Articolo precedenteLa grande estate musicale a BolzanoFestivalBozen 2022.
Articolo successivo[Wyznoscafo-tappa35] Hi Fi Gloom album Beyond curfew.
Laureata in Filosofia all'Università di Bologna e curatrice degli archivi comunali di Riva del Garda, ha seguito un corso di specializzazione in critica musicale a Rovereto con Angelo Foletto, Carla Moreni, Carlo Vitali fra i docenti. Ha collaborato con testate specializzate e alla stesura di programmi di sala per il Maggio Musicale Fiorentino (Macbeth, 2013), Festival della Valle d'Itria (Giovanna d'Arco, 2013), Teatro Regio di Parma (I masnadieri, 2013) e Teatro alla Scala (Lucia di Lammermoor, 2014; Masnadieri 2019) e con servizi sulle riviste Amadeus e Musica. Attualmente collabora con la rivista teatrale Sipario. Svolge attività di docenza ai master estivi del Conservatorio di Trento sez. Riva del Garda per progetti interdisciplinari tra musica e letteratura. Ospite del BOH Baretti opera house di Torino per presentazioni periodiche di opere in video.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui