Scende dalla montagna, il progetto della rivista immaginaria The Gardesaner che da Casa Artisti di Canale di Tenno (Tn)  dove era stata presentata l’iniziativa si materializza negli spazi dell’Hotel Luise di Riva del Garda, visibile fino al 10 novembre 2024.

Canale di Tenno (Tn). Casa Artisti G. Vittone. The Gardesaner

Si tratta di una proposta dei proprietari Stella e Alberto Bertolini con cui  hanno voluto anche rendere omaggio alla loro artista di famiglia Eugenia Bertolini, attiva negli anni ’50 nell’ambito del Gruppo Amici dell’arte a cui è stata dedicata la copertina n. 27 del 12 giugno 2024.

Artista: Eugenia Giovanella Bertolini
Titolo opera: Cartolina dal Garda
Tecnica: tecnica mista
Così le parole del presidente del sodalizio artistico, Guido Omezzolli: “È con grande emozione che presentiamo la prima copertina di The Gardesaner dedicata alla memoria di un’artista che ha speso parte della sua vita per l’arte e la bellezza del creare: Eugenia Giovanella Bertolini. Membro attivo del Gruppo Amici dell’Arte di Riva del Garda, il suo impegno e la sua passione hanno lasciato un’impronta indelebile nei cuori di molti. L’opera dell’artista che abbiamo scelto di inserire in copertina è “Cartolina dal Garda”. Questo titolo evoca immediatamente l’immagine di un viaggio, di quello che non è solo un spostarsi fisicamente da un luogo all’altro, ma di un percorso interiore fatto di emozioni, riflessioni e incontri. È un’esperienza che arricchisce l’anima e apre la mente a nuove prospettive.
“Cartolina dal Garda” ci riporta proprio all’usanza di spedire cartoline, un gesto che racchiude l’emozione di voler condividere i frammenti di un viaggio con chi è rimasto a casa: la bellezza di un paesaggio, l’incanto di una scoperta, la serenità di un momento di pace. Il tema della narrazione di un’emozione è sottinteso al lavoro di Eugenia, dove una stratificazione di velature luminose e la visione frontale delle montagne così come appaiono dalla superficie del lago, trova posto al centro dell’opera. È un volo incantato sulle acque o è il ricordo diretto dell’ora d’oro sul Garda? Vien da dire che poco importa, il linguaggio emotivo e incantato di Eugenia ha fatto breccia su di noi, un messaggio in cartolina spedito dal suo di viaggio”
Migliore descrizione non poteva essere fatta visto che l’esposizione di alcuni  quadri con relativa cartolina è in un albergo che si caratterizza come un piccolo museo della grafica delle etichette da viaggio, ossia di quelle reclame di alberghi che si attaccavano alle valige di un tempo. Un rimando all’epoca di un turismo di esperienza e di vissuto di un luogo.

Così è stata presentata l’esposizione dei progetti grafici prodotti dal progetto nato all’interno del Gruppo Amici dell’arte di Riva del Garda, coordinato da Vanessa Berlanda e Eddy Tovazzi, giovani artisti impegnati in questa nuova forma di divulgazione dell’arte figurativa che unisce la tradizione della realizzazione del prodotto artistico e l’innovazione della comunicazione dell’oggetto d’arte. Un sistema che unisce le varie anime e le varie generazioni che contribuiscono alla vitalità del sodalizio artistico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui